Come organizzare il lavoro da casa

Ho la fortuna di fare un lavoro che mi entusiasma molto e di poter suddividere il mio tempo tra ufficio e casa. Le doti organizzative per fortuna non mi mancano e sebbene io sia abituata ad andare di qua e di là, in realtà sto meglio di tutto quando opero da casa, in un ambiente che quindi mi è molto vicino, mi piace e mi fa sentire bene. In tempi recenti molte donne hanno saputo reinventarsi, un po’  anche a causa della crisi, oppure di posti di lavoro che non soddisfano più, a causa di bambini piccoli, o forse solo cosí, per sfidare se stesse e inventarsi qualcosa di nuovo. Qualunque sia il motivo, devo dire che il lavoro da casa presenta molti vantaggi, il più grande è indubbiamente quello di poter organizzare il tempo a nostro piacimento, di vestirci come desideriamo, di mangiare quando vogliamo, di stare più vicine ai nostri figli, anche se magari quando operiamo loro già dormono tranquilli. Ho stilato un piccolo vademecum delle cose che, per me, sono importantissime e che mi portano a creare meglio; spero siano d’aiuto anche per il vostro lavoro da casa e spero soprattutto che la vostra decisione porti a buoni frutti.

Foto: Pinterest

Ambiente accogliente ed esteticamente bello

Gli Americani parlano sempre di ispirazioni e vision board e devo dire che non sono frottole. Anzi. Operare in un ambiente bello, pulito, grazioso, con piccoli dettagli che ci fanno sentire bene, è di fondamentale importanza. Accanto al mio computer ci sono fiori freschi, penne colorate, evidenziatori, fogli bianchi, blocchetti e gomma da cancellare, assolutamente un calendario sul muro e un diario con impegni e date. Se le dimensioni della vostra scrivania lo permettono, potete ovviamente aggiungere altri oggetti, come una candela profumata, un portapenne, un contenitore per le graffette e via dicendo.

Foto: Pinterest

Orari

Se lavorate da casa è di fondamentale importanza avere un orario, altrimenti rischiate di lavorare un po’ qua e un po’ là, di conseguenza non avrete più una vita privata, il che non va bene. Stabilite concretamente le ore di lavoro, ad esempio quando i figli sono a scuola o all’asilo, o, nel caso di bebè, quando riposano. Stabilite soprattutto un’ora oltre la quale non andrete…dormire infatti è di fondamentale importanza per la vostra salute psicofisica, quindi non andate oltre una certa ora. Noi donne siamo davvero dei fenomeni nel fare di tutto e di più, dormire zero e comperare chili di creme antirughe…vogliatevi bene e ponete dei limiti.

Foto: Pinterest

Cibi, bevande e caffè

Quando lavorate a casa dovete organizzarvi anche con il cibo. Non è poco importante quando e come mangiate e lo stesso vale per le bevande e il caffè. Beh, per quel che riguarda il caffè io trovo splendido e rilassante berlo proprio alla mia scrivania, come fosse una coccola per me stessa. Per quel che riguarda invece pranzi e merende, è bene alzarsi, andare in cucina, prepararsi qualcosa di sostanzioso e mangiare in pace. In fondo se foste in ufficio andreste al bar, al ristorante, o in un punto break, quindi a casa vale lo stesso e mangiare bene è molto importante. Abbiate sottomano limoni e arance, le spremute fanno sempre benissimo e vi tirano su e poi fatte in casa sono ancora più buone!

Foto: Pinterest

Vita privata e lavoro

Divideteli! Ve lo consiglio vivamente, altrimenti vivrete nel caos e il lavoro porterà a squilibrio nella coppia. Abbiate quindi le vostre ore di lavoro poi le ore quando state con la famiglia, senza scendere a compromessi. È importante capire che lavorare a casa non vuol dire lavorare sempre, a tutte le ore, il che vale anche per il telefono. Gli orari d’ufficio sono più o meno sino alle 18, quindi dopo quest’ora è giusto staccare e dedicarsi alla famiglia, altrimenti non si finisce più. È verissimo che dalle donne si richiede anche troppo; fanno imbestialire medici e ginecologi che consigliano di fare più figli e poi, quando ritorni al lavoro, devi lavorare 20 ore come se tutte fossimo perennemente ventenni e senza figli. Mettete i paletti care mie, lo potete fare solo voi.

Foto: Pinterest

Seguite le vostre mete

Il vision board serve anche per questo: per sognare. Scrivete concretamente le vostre mete e poi seguitele. Fate di tutto per raggiungerle e monitorate i passi compiuti, perchè tutto conta, eccome! A volte infatti abbiamo l’impressione di stare sempre nello stesso punto, ma non è vero; ogni passo che facciamo è importantissimo, quindi fatevi coraggio e proseguite. Sognate in grande, non fatevi mettere limiti da niente e da nessuno, solo voi potete decidere quando è troppo, o troppo poco. Ci facciamo troppo condizionare dagli altri e ascoltiamo poco noi stesse; noi donne siamo molto intuitive, ma continuiamo a far finta di niente e ignoriamo queste sensazioni; se avete una mezza idea di potercela fare, allora di certo ce la farete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.