Il mio viaggio in Toscana

Diciamo cosí: in Toscana torni sempre e ogni qualvolta parti, lasci un pezzo di cuore. L’unico lato positivo della partenza é, che hai una mezza possibilitá di ritornare in forma, in quanto in Toscana é impossibile stare a dieta e il cibo é tra le cose piú belle (e buone) che troverete. Dopo una vacanza a Firenze, fatta davvero molti anni fa, ho scelto il monte Argentario, del quale sapevo ben poco, ma quando si viaggia sono le immagini impresse nel cuore a catturare i sensi, e non c’é catalogo che ti possa mostrare o far capire quanto il posto sia realmente bello. Oleandri ovunque, il contrasti quasi violento del mare turchese con il verde della natura, che a momenti diventa brulla e severa, per poi ritornare a profumarsi di Mediterraneo e regalarci cosí la sensazione piú pura e reale di quella che é l’Italia. Semplicemente perfetta.

Foto: Zen

Porto Ercole

Porto Ercole

Porto Ercole

Porto Ercole

Ho alloggiato in un albergo splendido, che vi consiglio vivamente: Torre di Cala Piccola, che  sorge lungo uno dei tratti costieri più affascinanti dell’Argentario, in posizione panoramica a 100 metri sopra il livello del mare. Al centro, l’antica Torre Saracena da cui ha preso il nome, un tempo punto di avvistamento dei pirati che infestavano il Mediterraneo. Furono Carlo Bertuzzi e Nina Benini, nel 1957, ad acquistare Cala Piccola e a trasformarla in uno dei Club Hotel più chic d’Europa. Nel corso degli anni, Liz Taylor, Richard Burton e molti altri personaggi di spicco della politica e dello spettacolo hanno soggiornato qui, facendo di Cala Piccola la meta ambita per viaggiatori provenienti da tutto il mondo alla ricerca di un’esperienza fuori dal comune più che di una semplice vacanza.

Foto: Zen

Torre di Cala Piccola

Torre di Cala Piccola

Torre di Cala Piccola

Torre di Cala Piccola

Torre di Cala Piccola

Torre di Cala Piccola

Torre di Cala Piccola

Foto: Zen

Foto: Zen

La piscina panoramica ti ruba l’anima e non sono rimasta sorpresa nell’apprendere che qui si sono svolti parecchi servizi fotografici di moda e la location é stata anche scelta per alcune campagne pubblicitarie importanti. Il ristorante, con le finestre rigorosamente aperte, a concedere al visitatore la possibilitá di godere di una vista pressoché unica, é stata un’altra sorpresa; la colazione davvero ineccepibile, mi ha preparata benissimo all’inizio della giornata, tanto che sarei rimasta tranquillamente a fare nulla per almeno quattro ore. Ma alla fine la curiositá ha avuto la meglio e non me ne sono pentita; con la macchina ho raggiunto Porto Santo Stefano e Porto Ercole, due vere perle del Mediterraneo, soprattutto la seconda, con ristoranti, viuzze, balconi e piccoli negozi da far venire i brividi (Ester Gi é indubbiamente uno di questi!). Il tutto presentato una grande sensibilitá e con uno spiccato senso per la bellezza, che non lascia indifferenti.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Non saprei consigliarvi quando andarci; mi é infatti rimasto il desiderio di farci una capatina anche in autunno o primavera, ho il sospetto che i colori di questo posto siano stupendi e che il tutto diventi piú quieto e rilassante, quasi un paesaggio zen che si certo mi piacerebbe. Se decidete di andarci, aspettatevi anche un mare di gentilezza e affetto da parte di Stefania, un po’ il cuore di Torre di Cala Piccola, cole che sta attenta che tutto sia al suo posto e che ogni ospite si possa sentire, veramente, a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.