Come mescolare tra loro stampe diverse

A volte ci vorrebbe proprio un’enciclopedia della moda per capire come fanno alcune donne a mescolare stampe e motivi senza sembrare uscite fuori dal circo di Moira Orfei. Eppure ce la fanno e lo sanno fare benissimo! Che invidia, mi vien da dire, ma in realtá credo fortemente che ci voglia anche un pizzico di ironia accompagnato alla voglia di buttarsi e basta, senza fare troppe domande. Negli ultimi anni la moda ci consiglia un turbine di stampe, fiori, punti, righe e colori e spesso le stiliste li propongono quasi tutti contemporaneamente. Si potrebbe quindi pensare, che non ci siano regole, ma in realtá ci sono e andrebbero anche rispettate. Spesso vi capiterá di addentrarvi in un negozio e scoprire che giá i manichini hanno addosso un caos di capi, ma nell’insieme stanno bene. Perché allora non provare? Sono una di quelle che sa adocchiare giá da lontano le commesse brave, quelle che sono giá mezze stiliste e hanno gusto, quindi sanno anche consigliare bene. Non fatevele sfuggire, perché sanno benissimo quali sono i capi che hanno in negozio e sanno anche come abbinarli. Ecco tuttavia alcune semplici regole.

Foto: Zen

Se mescolate i motivi, non mescolate i colori

Varrebbe sempre la regola del tre, quindi solo tre colori diversi da mescolare tra loro. Se scegliete righe, fiori e punti va bene, ma non pensateci neppure ad avere colori diversi. Il pattern deve rimanere sempre uguale, altrimenti il caos é garantito!

Se siete una taglia forte attenzione alla grandezza delle stampe

Piú sono grandi e piú vi ingigantiscono, quindi state attente soprattutto nella parte di sopra, in quanto sarebbe bene non esagerare. Potete peró optare per una gonna ampia, anche a fiori di media grandezza, oppure a righe verticali (meglio evitare le orizzontali); lo stesso vale per la lunghezza midi.

Raggruppate tra loro i colori

Ad esempio i pastelli stanno sempre bene insieme; anche se ne avete piú di tre, ma sono tutti polverosi come la carta da zucchero, allora state certe che l’insieme funzionerá bene. Lo stesso vale per il color block, che é un altro metodo di mescolare pattern. Solitamente il bianco fa da base, su di esso si mescolano tonalitá diverse e vivaci.

Occhio alle fodere!

Forse avrete notato, che anche le fodere si possono abbinare al pantalone, per quanto la fodera di una giacca sia, ovviamente, nascosta. Ma il punto é che fa capolino quando il capo non é abbottonato, oppure la si nota nel risvolto delle maniche. Ad esempio un cappotto a quadri con la fodera maculata: fantastico! E ovviamente i quadri stanno benissimo con l’animal print, chi l’avrebbe mai detto?

L’inverno gioca dalla vostra parte

Proprio grazie a un gioco divertente di sovrapposizioni, l’inverno diventa l’ideale per sperimentare e imparare a mescolare pattern diversi tra loro. Io amo farlo puntando su capi della stessa griffe, é molto piú facile in quanto vengono giá pensati con il desiderio di poterli accoppiare tra loro. Un tipico esempio é il marchio Dixie, amatissimo in Italia; io mi sono divertita con questo mix and match davvero autunnale e anche molto comodo, spero vi piaccia!

Il mio stile é il seguente: gonna, top e giacca Dixie, scarpe Banana Republic, borsetta See by Chloé (via Netaporter), anelli Oasis, bracciali Swarovski.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.