Cosa mettere a un matrimonio se siete la mamma della sposa o dello sposo

Giochiamo in anticipo: la primavera é dietro all’angolo, seguita dall’estate, ed ecco che spuntano i primi matrimoni, quindi i preparativi dovrebbero già essere ben avviati. Se la sposa è il centro dell’universo ed è giusto che sia così, la madre della sposa o dello sposo ha un ruolo ugualmente importante. Innanzitutto fa da supporto al figlio o alla figlia, aiuta con i preparativi e soprattutto si fa guidare dai gusti di chi si troverà davanti all’altare. La sposa infatti può decidere di avere ad esempio un colore dominante al matrimonio, oppure un dettaglio che faccia da fil rouge tra invitati o testimoni, qualunque siano i suoi desideri vanno rispettati e la madre dovrà sempre scegliere un look elegante ma sobrio. In questo contesto la parola sobrio sta ad indicare fondamentalmente che è la sposa a essere in primo piano e non dovrebbe mai venire offuscata da altre presenze. Tanto meno dalle madri. Da Qualcosa di Blu Party a Trieste (Via Armando Diaz 16) trovate davvero moltissime soluzioni adatte a ogni tipo di silhouette, dagli abiti eleganti ai tailleur, dai completi per chi è curvy a pantaloni e casacche. Parto quindi da un consiglio semplice e chiaro: non acquistate online, ma, almeno se è possibile, prendetevi tempo e andate in negozio, trasformate l’acquisto di questo abito in qualcosa di divertente, magari da fare insieme al figlio o alla figlia. E concludete tutto con una cena a due, perchè sappiamo quanto questi momenti siano preziosi.

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Partiamo con i colori

Niente bianco, colore esclusivo della sposa, e niente nero, concesso solo nel caso in cui il ricevimento sia di sera e si svolga in un contesto molto elegante. Meglio puntare sulle tonalità pastello, anche l’avorio lo escludere, perchè molte volte gli abiti da sposa hanno proprio questo colore, quindi meglio evitare.

Come stiamo con le stampe?

Bene e sono le benvenute, soprattutto quelle floreali, ma anche il polka dot, eterno, è assolutamente elegante. E poi l’estate è proprio questo, pastelli, fioriture, allegria, quindi perchè non osare anche con un abito che, altrimenti, non indosseremo? Se non lo fate ora, allora non lo fate mai piú.

Le lunghezze

Midi e maxi da portare con i tacchi, ovviamente. Certo un abito lungo è leggermente piú impegnativo, ma tanto dipende da come vi sentite e da come lo percepite addosso. Se ad esempio è un abito leggero, di chiffon o tulle, allora non sarà ingombrante e portarlo sarà semplice. Il midi invece è per tutto, stretto in vita, con una silhouette asciutta per chi ha un bel corpo, oppure ad A, sempre comodo ed elegantissimo.

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Affidatevi a mani esperte e ascoltate consigli

Credetemi: chi lavora con le spose è anche psicologo e conosce molto bene le donne, le madri, le suocere e forse anche tutti i parenti, compreso il corteo delle amiche! Affidatevi a mani esperte e ascoltate i consigli. Magari il rosso che vi piace da morire è un colore troppo squillante per questo evento, il nero che vi fa sentire bene fa veramente un po’ funerale e puó essere offensivo, il vestito super luccicante è troppo Cenerentola e via dicendo. Ascoltate!

Attenzione agli accessori

Se preferite optare per un abito classico, potete sempre osare con gli accessori. Ad esempio, secondo la tradizione la mamma della sposa, la mamma dello sposo e le testimoni sono le uniche che possono indossare un cappello. Perché non farlo? Si tratta di un accessorio divertente e formale allo stesso tempo, che va indossato per tutto il rito. Abbinatelo alle scarpe e a una pochette in tinta.

Quando è troppo e quando troppo poco?

Il confine è sottile, ma dire così. È troppo quando accanto a un abito importante, mettete accessori altrettanto importanti che rischiano di storpiare il tutto. È poco quando pensate che anche a un matrimonio, e soprattutto in veste di madre, potete mettere “un abito bello che già avete”. Invece no, ci vuole qualcosa di unico e speciale, anche perchè l’abito influisce molto su come vi sentirete.

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Foto: Qualcosa di Blu Party – Trieste

Ma l’abito si puó puoi rimettere?

Magari se vi invitano a un altro matrimonio anche sì. Oppure se andate a una super festa. Ma altrimenti non è giusto partire dal presupposto del “voglio un abito da indossare ancora”, perchè il matrimonio è un evento unico e come tale va trattato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.