L’eterno abito a portafoglio

Mi sembra di capire che l’abito a portafoglio abbia davvero una storia lunghissima. Tuttavia nella mia memoria esso é indubbiamente associato alla mitica Diane von Furstenberg che, arrivata in America dall’Europa, sposa novella e con un marito ricchissimo, non aveva poi molto da fare, se non creare abiti per sé e per le sue amiche. L’abito a portafoglio nasce quindi per caso, come un capo super veloce da mettere e togliere, quasi fosse una vestaglia da casa, ma in versione piú corta. Super sexy, comoda al punto giusto, divertente e giovane, come Diane e le sue amiche. Oggi questo abito continua a vivere ed é un classico del guardaroba delle donne, utile come il piccolo abito nero, ma secondo me ancora sottovalutato e non tenuto in debita considerazione.

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

A casa ne ho un paio e devo dire che mi piacciono anche per un altro motivo: mi ricordano  le vecchie vestaglie della mia mamma, che funzionavano allo stesso modo, ovvero con la cinturina da passare nel foro interno e con un fiocco bello vistoso in vita. Nell’abito a portafoglio non cambia nulla; diciamo che le ultime versioni lo danno lievemente piú corto, a me invece piace nella versione originale, al ginocchio e un po’ sotto, ma anche come lo propone la mitica Diane oggi, in versione lunga, da sera o da spiaggia, bellissimo e ammiccante. Se non lo avete ancora provato vi consiglio caldamente di farlo vostro: non ve ne pentirete. É un abito da portare in tutte le occasione e quando cammini si apre leggermente, lasciano le gambe un po’ scoperte. Come disse Diane ai tempi del suo boom:”É l’ideale per una donna che sta con il suo uomo o con il suo amante, perché si mette e si toglie rapidamente, senza complicazioni”.

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

Lo trovo stupendo nella stagione calda, davvero utile in valigia, anche perché si stira facilmente e poi lo potete avere in tante declinazioni, colori e lunghezze. Il materiale preferito rimane il cotone, ma anche la viscosa fa la sua figura, in quanto piú morbida e malleabile. Indossatelo con i tacchi, sono quasi indispensabili, anche se le IT girls di oggi lo portano pure con le scarpe da ginnastica – beh, ormai queste vanno con tutto! Questa estate sono i colori pastello ad avere la meglio, banco compreso, magari in versione sangallo o con tanto pizzo. Gli abiti a vestaglia hanno inoltre un altro pregio: stanno bene a tutte le donne, anche a quelle formose. Anzi, la parte superiore, che rimane sempre a V, esalta le forme, non le costringe e non é mai troppo scollata, quindi non risulta volgare.

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

Tra tutti i trend che vengono e passano, l’abito a portafoglio rimane uno dei miei preferiti. Forse perché non ha scadenza e non si fa influenzare dalle tendenze superficiali che, a volte, vorrebbero intaccarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.