Cinque passi facili per sviluppare il pensiero positivo

Rimanere positivi in tempi difficili come questi non é affatto semplice. Pensare che tutto si risolverá, quando alla fine del tunnel non si vede nessuna luce, é praticamente un’utopia. Eppure non rimane null’altro da fare se non concentrarsi su se stessi e prendere questo periodo come un’occasione di crescita e un momento per concentrarsi su se sessi e diventare persone migliori. Molte volte l’attitudine a pensare in modo positivo non viene da sé, richiede pazienza, tempo e costanza, bisogna allenare la mente a non concentrarsi su ció che non va bene e soprattutto ricordare, sempre, che abbiamo la tendenza a trasformare una mosca in elefante. A quel punto possiamo fare solo una cosa: cambiare prospettiva per cominciare a vedere le cose dal punto giusto.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Ecco cinque consigli semplici, ma molto efficaci, su come sviluppare il pensiero positivo. Prima di partire ricordate una cosa essenziale:

Bisogna sempre partire dalle parole che scegliamo e usiamo, perché fanno la differenza.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Soffermatevi sulle cose positive

Nonostante tutto ci sono e sono anche tante. Il problema é che veniamo sempre bombardati dai media con informazioni negative e in tutta questa melma é difficile pensare bene. Tuttavia sono convinta che la vita di noi tutti abbia anche degli aspetti molto gradevoli, magari semplici, come ad esempio una passeggiata in natura, basta saperli cogliere.

Praticate la gratitudine (e scrivete appena possibile)

Essere grati é la base di tutto. In generale ci poniamo delle mete e, una volta raggiunte, non ne siamo neppure felici, perché giá pensiamo a ció che verrá. Dirsi “bravo”, essere grati per ció che abbiamo raggiunto, grati agli amici, parenti, figli per l’amore che ci danno é davvero fondamentale. Un ottimo esercizio é quello di scrivere ogni mattina e ogni sera tre cose delle quali siamo grati, anche banali, come ad esempio respirare.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Scegliete persone positive

L’ambiente nel quale operiamo é sempre molto importante. Al lavoro le persone sono ció che sono, ma per il nostro tempo libero le possiamo scegliere. Scegliete con intelligenza e non fate entrare nelle vostre vite che non lo merita. Evitate le persone che si lamentano sempre, quelle che parlano male e sono sempre focalizzate sul negativo. Semplicemente cambiate strada, perché, a lungo andare, sono tossiche e anche contagiose.

Parlate bene di voi stessi

É uno sbaglio che facciamo molto spesso, soprattutto le donne. Non siamo mai abbastanza belle, brave, giovani, veloci, ci critichiamo sempre e questo non va bene. Quando parlate di voi stesse usate parole positive, non dite “Sono uno stupido”, “Non so fare nulla”, “Non ce la faró mai”. Non dimenticate cosa abbiamo detto all’inizio: la scelta delle parole é di fondamentale importanza.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Iniziate ogni giornata con un pensiero bello

Attaccatelo al frigo, mettetelo sul comodino, nella borsetta, sullo specchio in bagno. La cosa piú semplice é scrivere delle frasi positive su una serie di bigliettini, poi li mettete in un vaso e alla mattina, mentre bevete il caffé, ne tirate fuori uno a caso. É un ottimo modo per iniziare la giornata scegliendo l’energia giusta. Potete aiutarvi anche con la musica, con una playlist gradevole.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.