La Vita ha un senso, forse anche più di uno

Potrei iniziare l’introduzione a questa intervista scrivendo che ho conosciuto Angela Quattrocchi per caso. Ma siccome non credo nel caso e sono fermamente convinta che tutto sia predestinato, diró piuttosto che Angela é capitata sulla mia strada e io sulla sua. L’avevo intervistata precedentemente e lo faró di nuovo questa volta, perché il suo percorso mi intriga, le sue parole mi confortano e il suo sapere va ben al di lá dell’immediato percepire quotidiano. Angela si occupa dell’Uomo nel senso piú esteso del termine, che va oltre la dimensione fisica, ovvero quella piú ovvia. In realtá posso solo aggiungere che é proprio la parte invisibile quella piú affascinante. Anni fa aveva rincuorato me e il mio pubblico garantendoci che non siamo soli. Lo ha rifatto questa volta e se magari state passando un periodo non proprio semplice, mi auguro che le sue parole possano essere di aiuto.

Foto: Pinterest

Cos’é per te la dimensione Uomo?

L’Uomo è un essere multi-dimensionale, composto dal corpo (e questa è la parte più che evidente) ma anche la parte energetica ed emozionale, mentale e spirituale. E queste parti sono collegate e imprescindibili. E anche se quest’ultime non sono visibili, come la parte fisica, nondimeno influenzano ed hanno un grande impatto sulla nostra vita.  A questo aggiungo l’ambiente in cui vive, lavora e passa il suo tempo. Credo che possiamo essere tutti d’accordo nell’affermare che se siamo sani ma infelici, non siamo in equilibrio. E’ necessario che tutto il nostro essere sia bilanciato, il più possibile, per una vita sana e in armonia con il nostro ambiente.

Foto: Pinterest

É da molti anni che ti occupi di energie angeliche e in generale delle energie che sono invisibili, eppure supportano le nostre vite. Di cosa si tratta esattamente?

Le energie angeliche o energie vitali, possono essere paragonate al vento. Il vento non riusciamo a vederlo in modo tangibile, eppure possiamo vedere la sua manifestazione…i rami degli alberi che fluttuano, l’erba che ondeggia, le onde del mare. Alla stessa stregua possiamo percepire la presenza energetica delle energie vitali.  Il ‘vuoto’ che noi percepiamo oltre al nostro corpo, è pieno di energia e la fisica quantistica l’ha fortemente dimostrato negli ultimi anni. D’altra parte ci sono documentazioni, dipinti, sculture e testi che ci parlano degli angeli. La storia degli angeli risale a più di 5000 anni fa. In moltissime tradizioni come in molte religioni, questi ‘esseri’ sono stati sempre rappresentati con le ali, a testimonianza di un collegamento Terra/Cielo, tra il visibile e l’invisibile. Sono una quindicina di anni che studio e mi documento su testi, scritture e cerco di risalire il più possibile all’origine di questi esseri speciali. In ogni caso, stiamo parlando di energia pura, che porta con sé vibrazioni ed informazioni che continuamente interagiscono con la nostra energia e quella dell’ambiente in cui viviamo.

Foto: Pinterest

Ci consola pensare di non essere mai soli. Come possiamo percepire queste presenza, cosa possiamo fare per trovare un canale che ci colleghi a loro?

Nella mia personale esperienza, penso ci siano molte strade che ci possono collegare con queste fonti energetiche pure. Credo che partendo da un ascolto profondo di noi, di quello che abita nel nostro cuore, sicuramente siamo in grado di trovare più di una via, comunque personale e sempre giusta, per percepire questa Luce e le sue manifestazioni. Spesso, per moltissime e validissime ragioni, è una zona a cui facciamo fatica a prestare attenzione. Cosa si agita dentro al nostro cuore? lo ringraziamo ogni giorno perchè batte e ci fa vivere, posso sentire dolore per tutto quello che è accaduto nella mia vita ma nel contempo sentire gioia, pace, serenità e fiducia… ed ascoltare la risposta che ci arriva…questo potrebbe essere un buon inizio. Poi letture, meditazione e magari attività che ci aiutino a entrare in contatto con la nostra interiorità possono servire molto.

Foto: Pinterest

Quando pensiamo all’essere umano, pensiamo a qualcosa di molto complesso, di certo non solo all’aspetto fisico. Mi sembra che negli ultimi anni ci sia stata una sorta di ritorno al divino e molta gente ha iniziato a chiedersi quale sia il senso della vita, dove si sta andando, quali sono i nostri propositi. Come mai?

Credo che in molti abbiamo compreso che la Vita ha un senso, forse anche più di uno. Dopo il 1500 molte delle fonti di conoscenza spirituali sono state cancellate, dalla memoria dell’Umanità e anche da tanti testi sacri che avrebbero potuto aiutarci a comprendere meglio. Con l’avvento dell’era moderna, le nuove scoperte scientifiche, i movimenti che hanno sensibilizzato il nostro sentire, è diventato imperativo tentare di darci delle risposte e ricercare la nostra Via Maestra.

Foto: Pinterest

Quanto puó aiutare la meditazione?

Tantissimo. Ci sono studi che hanno verificato quanto la meditazione faccia bene non solo alla nostra serenità e al contatto con noi stessi, ma anche al nostro corpo. Personalmente, dopo tanti anni di lavoro sia su me stessa e sia sugli altri, credo che sia uno strumento valido e potente e .. gratuito! Infatti, per aiutare meglio le persone, nel mio canale youtube Angela Quattrocchi si può accedere a meditazioni gratuite. Ugualmente si può accedere al mio sito kristalia.net, dove posto quotidianamente informazioni sulle energie vitali angeliche, meditazioni e tanto altro. Comunque, potremo pensare alla meditazione come un normale stato quotidiano, arrivare a utilizzare qualche minuto e anche in condizioni normali, intendo non previlegiate come un luogo silenzioso ed appartato, per poter entrare in contatto con noi e ritrovare il respiro, la chiarezza mentale e la calma.

Foto: Pinterest

Ci consigli qualche libro utile da consultare per vivere meglio?

Certo, volentieri. Un libro per bambini, ma che è tantissimo utile anche per noi adulti, scritto da Donald Walsch e che si intitola La Piccola Anima e il Sole;  è un piccolo libricino che viene introdotto da questa frase:

Non avere paura del buio, ti aiuterá a trovare la luce

L’altro libro che consiglio, per le persone che desiderano avere un approccio ‘più scientifico’ è La fisica degli angeli di Fox e Sheldrake e Molte vite, un’anima sola di Brian Weiss. Ma ce ne sono tanti altri.

Foto: Pinterest

Ti occupi anche di cristalloterapia. Anche I cristalli ci possono aiutare a stare meglio?

Certo che sì…I cristalli sono la condensazione della materia con l’energia. Sono l’espressione più pura, appunto cristallina, che si conosca nell’universo. Mi sono diplomata presso La Crystal Academy di Katrina Raphaell, attraverso la sua succursale italiana. E’ stato un percorso emozionante, pieno di rivelazioni e intriso di esperienze. Uno studio approfondito, con corsi a vari livelli, per studiare le composizioni chimiche naturali, i sistemi cristallini della cromoterapia con i molteplici colori che la natura ci propone…  ancora oggi i cristalli sono un valido aiuto quando ricevo le persone nel mio studio, sostenendoli a livello energetico. I sistemi cristallini sono dotati di elettromagnetismo, come la nostra energia ed il nostro corpo, ed interagisco con informazioni quantiche come un colloquio cifrato, che la nostra energia riconosce ed integra. Altrettanto sono validi aiuti per il posizionamento in casa o nel luogo dove lavoriamo.

Foto: Pinterest

Quali sono I cristalli da avere in casa?

I primi cristalli che consiglio sono un set che chiamo ‘Welcoming’ e composti da tre cristalli di quarzo: ialino o di rocca, ametista e quarzo rosa. Tutti e tre agiscono sull’energia dell’ambiente, i loro colori sono piacevoli alla vista e fungono da protezione. Poi ce ne sono altri, come la celestina o celestite e angelite, che sono deputate alla frequenze energetiche vitali o meglio conosciute come angeliche. La tormalina è un’altra pietra che consiglio, nella varietà nera chiamata sciorlite. Sapevi che vengono usate per costruire manometri ad alte pressioni, e per la polarizzazione della radiazione elettromagnetica (il che vuol dire che fa convergere l’elettromagnetismo) ed è utile quindi nei quattro angoli della stanza per ripararsi dall’inquinamento elettromagnetico?

Foto: Pinterest

Come é possibile che I cristalli abbiano questo potere terapeutico? 

Se non altro per la cromoterapia. La storia dei cristalli è antichissima, in Egitto la malachite si usava come medicamento e tante testimonianze ci sono arrivate dalla pratica quotidiana della medicina. Da Plinio il vecchio, naturalista romano con la sua Naturalis Historia fino all’inizio del 1900, i cristalli o le polveri di cristallo erano fra gli ‘strumenti’ di guarigione ma anche di potere. Pensa agli anelli papali o quelli cardinalizi con ametiste, rubini o smeraldi, alle corone dei vari imperatori o regine… da sempre i cristalli fanno parte della nostra storia, indicano il nostro status sociale e ci fanno da ornamento. Solo di recente, negli ultimi secoli da Nicolaus Steno in poi, si è iniziato a ricercare scientificamente le proprietà dei cristalli. Io li utilizzo quotidianamente, per me e per i miei cari anche i miei animali o piante e ovviamente, per i miei clienti per un rilassamento e bilanciamento energetico. Per le meditazioni e perché no, anche come oggetti di arredamento. Sono molto versatili e belli. E’ piacevole averli intorno.

1 Comment

  1. Paola Trinco

    Molto interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.