Trovare equilibrio nella vita

Nella vita ci vuole equilibrio e anche un pizzico di fortuna, oserei aggiungere. L’equilibrio tra mente e cuore, che spesso é cosí difficile, con gli anni diventa piú limpido, accudendo la piú intima necessitá di tutelare noi stesse. Non che il cuore non stia al primo posto, ma la mente fa ragionare, togliendo alcuni rimasugli di gioventú. Si é meno avventate e piú propense a tutelare i propri spazi, piú consapevoli del bisogno di mettersi al primo posto, non per egoismo, solo per intelligenza. Anche l’amore e le amicizie seguono questa strada, ci si impegna di piú, ma si fanno meno sacrifici, alla ricerca dell’equilibrio perfetto con persone per noi importanti.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Questa estate ci ha regalato tante domande, per poi fornirci ben poche risposte. Un’estate incerta, ma sempre piena di colori brillanti, tipici della stagione calda. Ho passato mille serate a fissare il tramonto, con il sole incandescente che si tuffava nel mare, regalandomi colori da mozzare il fiato. In un perfetto equilibrio tra giorno e sera, tutto era al suo posto, tranne forse noi, sin troppo frastornati da notizie e assurditá, che preferiremo non dover ascoltare. E cosí mi ritrovo a costruire equilibri nuovi, a cercare amicizie dalle radici profonde, a ritrovare nell’alcova famigliare tutto có di cui ho bisogno. All’improvviso anche il mio armadio, pieno zeppo di vestiti, sembra urlare aiuto. La superfcialitá nell’acquistare cose nuove mi da la nausea e mi costringe a tirarmi indietro. Nella mente e nel cuore, sono pronta.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

La luce di tutte le giornate passate in spiaggia nasconde angeli e anime che non tutti possono vedere. Nella brillantezza e semplicitá delle piccole cose ritrovo tutto. Il granello di sabbia diventa un mondo a se stante, la superficie del mare si increspa regalandomi onde che vanno e vengono, come i miei ricordi. In quest’ottica tutto é perfetto ed é finalmente tempo di liberarci dalle maschere, il che diventa quasi paradossale visti i tempi che stiamo vivendo. Eppure… Nella tranquillitá di quella casa sul mare ritrovo un equilibrio inaspettato. Le cose semplici e vere sanno sempre trovare il loro posto, individuano la luce, si infilano negli spiragli e ti raggiungono, come una freccia che trova il suo bersaglio. E cosí, sdraiata sul bagnasciuga lascio andare…pensieri, parole, persone. L’estate é sospesa a un filo, con settembre, che é come al solito un nuovo capitolo da scrivere.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

Non mi piace misurare la vita in termini di sacrifici. Direi piuttosto che l’amore sa arrivare sopra a tutto, se solo gli apriamo la porta. L’amore ci fa capire che occorre sempre fissare un limite ben preciso: non fare nulla che possa tradire noi stessi. Lasciar andare, saper chiudere capitoli, prendere le distanze da alcune persone e situazioni, tutto questo richiede coraggio. Il coraggio di proteggere, amare, correre ai ripari e tenersi stretto chi conta davvero. Non è un compito facile, ma i meccanismi del cuore non ammettono improvvisazioni.  Un vecchio proverbio dice che le persone inciampano più spesso con la lingua che non con i piedi. Ed è una grande verità. Le parole sanno girare nell’aria come una nuvola densa di pioggia e solo il vento saprá portarla via.

Foto: Zen

Foto: Zen

Foto: Zen

L’equilibrio della vita é come una fotografia, che per essere nitida ha bisogno di luci e ombre nella giusta misura. Ma é sempre sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.