L’abito primaverile portato in cinque modi diversi

La cosa bella della moda é che ci porta a interpretare lo stesso capo in modi diversi, attivando la fantasia e facendoci capire che un buon acquisto avviene quando portiamo a casa qualcosa che non resterá mai in armadio, ma verrá portato sempre, in tutte le stagioni. Oggi mi soffermo sull’abito primaverile o estivo, un pezzo classico che tuttavia possiamo portare in modo diversi, soprattutto aggiungendo qualcosa sopra e trasformandolo così in qualcosa di eterno e adatto a situazioni diversi. Vediamo come.

Abito e basta

Beh, gli abiti così sono belli e basta e quando arriva il caldo basta scegliere la calzatura giusta e partire in giro per il mondo. Se l’abito é a fiori tanto meglio, perché mette anche allegria.

Foto: Pinterest

Aggiungiamo una camicia lunga

Fondamentale la lunghezza, ma ovviamente anche il motivo. Se avete voglia di giocare con i contrasti tanto meglio, proprio come nella foto: fiori e righe si sposano sempre che é una meraviglia.

Foto: Pinterest

Aggiungiamo una maglia

A questo punto l’abito si trasforma in gonna. La maglia però non deve mai essere troppo lunga o larga, va scelta fino alla vita e tinta unita. Il risultato é davvero chic.

Foto: Pinterest

Aggiungiamo qualcosa sotto all’abito

Ad esempio un dolcevita semplice. La calzatura si adegua a quello che sta sotto e se volete potete mettere, ad esempio in autunno, anche un collant un po’ più pesante. Ma prestate sempre attenzione alla consistenza dell’abito che non deve mai essere troppo leggero.

Foto: Pinterest

Aggiungiamo una camicia o giacca jeans

E la camicia va legata davanti, in modo sbarazzino. Adoro questa combinazione, funzionerebbe anche una giacca jeans o di pelle, ma la camicia portata così sa indubbiamente il fatto suo. E come vedete in questo caso la scarpa deve essere chiara, a riprendere lo sfondo dell’abito.

Foto: Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.