Cinque posti da visitare a Pasqua

Non vi faccio andare lontanissimo, onde evitare aerei, code e nervosismi, anche perchće una vacanza corta će bella quando non ci si stressa e si trova pure il tempo per leggere un libro. Concordate? Eviteró quindi di suggerire Londra, Parigi e New York, non perché non mi piacciano, anzi, é solo che hanno dei tempi di vita veloci e quindi opto piuttosto per qualcosa di tranquillo. Cosí, se viaggiate da soli, in coppia o con i figli, vi troverete bene comunque. Sono posti che ho piú volte visitato e trovo sempre straordinari; é ovvio che per Pasqua saranno un po’ piú pieni, ma ne vale sempre la pena.

Burano

Trovo che l’isola di Burano sia splendida, molto meno frenetica rispetto a Venezia, piú intima, raccolta, coloratissima. Ci sono dei posti dove mangerete benissimo e quando il sole tramonta si svuota completamente, perció vi consiglio di fermarvi alla notte, nelle case-appartamento, con giardini interni, davvero molto suggestive. Se cercate il lusso non fanno per voi, ma altrimenti permettono di vivere la mattina quasi da locale, quando le barche con i turisti non sono ancora giunte e tutto é straordinariamente quieto. Ovviamente le foto piú belle le farete proprio qui, le case sono spettacolari!

Burano

Lubiana

La capitale slovena offre tantissimo e negli ultimi anni si é sviluppata all’inverosimile. Gli alberghi soddisfano le richieste di tutti, cosí come i ristoranti del centro, con piatti locali super sofisticati e tantissima movida. Intorno al fiume Ljubljanica ci sono tante bancarelle e negozi carinissimi, che vi permettono di trovare anche dell’ottimo antiquariato. In piú c’é la parte storica tutta da godere, anche in due giorni, la cittá é infatti piana e la potete girare comodamente in bicicletta. Se poi il tempo é bello, allora siete a cavallo!

Lubiana

Rovigno

Di lei ho giá scritto, si trova in Croazia ed é sempre molto suggestiva. A Pasqua si risveglia dal letargo invernale, diventa viva, brulica di gente, aprono i ristoranti e i negozi, vi invito a dare un’occhiata alla mia recensione qui. Rovigno offre un ottimo compromesso tra mare e storia, potete non fare completamente nulla, se non catturare i primi raggi di sole, oppure scoprirla gradatamente… ha davvero tanto da dare e se viaggiate coi bambini sappiate che il centro é chiuso alle automobili, quindi c’é tanta pace. Visto che d’estate é invivibile, il momento giusto per vederla é proprio ora.

Rovigno

Vienna

Sempre stupenda, io nn mi stanco mai di vederla, ammirarla e sentirla. É davvero nobile, aristocratica e al contempo rimane relativamente pulita (soprattutto in confronto a Parigi, che purtroppo, in questo senso, sta degradando). Devo dire che non mi dispiace nemmeno la loro cucina e gli alberghi sono spettacolari, soprattutto se avete voglia di spendere qualcosa in piú, il servizio é sempre ottimo. Bella la movida alla sera, deliziosi in concerti nelle piccole chiese, immancabile la torta al cioccolato e la visita a Schönbrun. Ok, ci sono delle file da fare, ma ne vale la pena.

Vienna

Amsterdam

La metto per ultima perché é la piú lontana, ma una volta ci sono andata in macchina e mi sono divertita un sacco. É anche vero che avevo 20 anni, peró mi sono rimaste impresse soprattutto le case con le candele alle finestre e questi scorci di vita intima alla portata di tutti. Sembrava una fiaba. Ammetto che le strada erano caotiche e anche i famosi quartieri erotici non sono proprio entusiasmanti, ma credo che Amsterdam vada vista fuori dal centro, quando diventa leggermente piú fruibile, agricola e un po’ retro. E poi quando sei lí ti viene davvero da buttare tutto alle spalle e goderti la vita, magari con un mazzo di tulipani rosa adagiati sul cesto della bicicletta.

Amsterdam

  Che dite, partiamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.