Felici nella nostra pelle

Stare bene nella propria pelle non è cosa da poco, ma è di certo l’accessorio che ci rende maggiormente attraenti. Spesso le donne sanno sentirsi inadeguate, non all’altezza di un determinato ruolo, troppo vecchie, troppo grasse, troppo silenziose o chiacchierone. Perchè? Io credo che la risposta stia essenzialmente nella società che purtroppo non ci permette di sbagliare. Il ruolo di donna perfetta, sotto tutti gli aspetti, è molto pesante da portare avanti ed è, a mio parere, anche disumano. E’ infatti pressochè impossibile essere madri, mogli, figlie, sorelle, partner e business woman perfette. Non dobbiamo dimenticare che agli uomini viene perdonato molto di più, ma entrambe le nostre giornate hanno 24 ore. Cosa fare? Beh, il mio consiglio è quello di iniziare con un pensiero basilare: la felicità di essere sta sempre nelle nostre mani, siamo noi a regalarla, in modo anche stupido, a chi non la merita, mettendo in mani altrui qualcosa di molto prezioso. Le donne che stanno bene con se stesse hanno anche più successo nella vita. Non è per nulla strano, visto che sono donne con le quali è molto divertente stare, hanno un’energia contagiosa e non si fanno abbattere dal mondo. Anzi, ogni sfida diventa un nuovo input per rimettersi in gioco e dimostrare a tutti, ma soprattutto a se stesse, che abbiamo le palle. Si può dire? Magari no, ma io lo scrivo comunque!

Foto: Pinterest

Avere responsabilità di noi stesse

Come già detto, la vita è una sola e siamo noi a gestirla. Via quindi da uomini, partner, amicizie, datori di lavoro tossici. Dateci un taglio e iniziate a prendere la responsabilità del bello e del meno bello (non scrivo appositamente brutto, perchè anche se ci dovesse essere qualcosa di brutto sono super certa che lo supererete prestissimo!).

Avere un proposito

Una meta. Scrivetela, pensate ai passi da fare per raggiungerla e non fatevi mai demoralizzare. Non dimenticate che ogni passo è importante, anche il più piccolo. Premiatevi per lo sforzo e monitorate i successi. Troppe volte ci lamentiamo per tutto quello che “non è” e perdiamo di vista le innumerevoli cose che invece ci sono.

Foto: Pinterest

Sperimentare con la vita

Non annoiatevi mai. La vita è davvero breve, un soffio rapido che abbiamo l’opportunità di abbracciare, ma niente in confronto all’eternità. Inventatevi qualcosa di nuovo, in modo da rimanere sempre giovani. Non fatevi mai demoralizzare e, anche se non avete più 30′ anni, non pensate “ormai è così punto e basta!”.

Avere dei rituali

I rituali sono qualcosa di fondamentale per farci sentire vive. Non solo: sono una sorta di abbraccio a noi stesse. I più grandi filosofi, artisti, pensatori, hanno sempre avuto dei rituali specifici e individuali, atti a farli stare meglio, ma anche a trovare, in qualsiasi momento, un angolino pacifico dentro se stessi. Scrivere, passeggiare, correre, dipingere, cantare, o anche pendersi cura del proprio corpo con un bagno rilassante.

Foto: Pinterest

Comportarsi “come se”

Questo punto è fondamentale e se credete almeno un po’ alla legge dell’attrazione, allora sapete di cosa sto parlando. Comportarsi “come se fosse già successo” è un po’ come imbrogliare il nostro cervello e far partire emozioni positive. Funziona! Se osservate i bambini, loro fanno proprio così: non si preoccupano mai del fatto che potrebbero non ricevere un regalo, ma sanno per certo che il regalo in questione arriverà. E in effetti poi arriva per davvero!

Avere e amare il tempo per noi stesse

Non abbiate paura della solitudine. Stare sole è una manna! Il tempo di fare in pace la doccia, uscire, leggere un libro, cucinare qualcosa di buono, o guardare tutte le puntate di Sex and the city è qalcosa di unico! Sono momenti preziosi che ci permettono di abbraciare noi stesse e dirci quanto ci vogliamo bene! Già, perchè è un’utopia pensare di avere successo con gli altri se non ci amiamo! Forza mie care, tutto è nelle nostre mani!

Foto: Pinterest

Un abbraccio e buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.